Cosa sono i POPs?

POP è l’abbreviazione di inquinanti organici persistenti (inglese: Persistent Organic Pollutants). Queste sono sostanze chimiche organiche a base di carbonio. Possiedono una particolare combinazione di proprietà fisiche e chimiche, per cui una volta rilasciate in ambiente:

  • Rimangono intatte in maniera eccezionale per lunghi periodi (molti anni);
  • Si distribuiscono nell’ambiente a causa dei processi naturali coinvolgendo suolo, acqua e in particolare l’aria;
  • Si accumulano nei tessuti adiposi degli organismi viventi inclusi gli umani, e se ne trovano alte concentrazioni a livelli elevati lungo la catena alimentare; e
  • Sono tossici sia per gli umani che per gli animali.
La sporca dozzina

Con la Convenzione di Stoccolma del 22 Maggio 2001, che è stata firmata da 122 stati e in seguito ratificata da 180 stati, la produzione e l’uso iniziale delle 12 tossine è stato ristretto e proibito a livello globale. Tra quelle definite “la sporca dozzina” ci sono pesticidi (aldrin, chlordane, DDT, dieldrin, endrin, heptachlor, hexachlorobenzene, mirex, toxaphene), un gruppo di sostanze chimiche industriali (polychlorinated biphenyls), e due residui di produzione (polychlorinated dibenzodioxins and dibenzofurans).

Gli inquinanti sono divisi in tre categorie:

Allegato A = Eliminazione

Le parti devono prendere le misure per eliminare la produzione e l’uso delle sostanze chimiche elencate nell’allegato A. Specifiche esenzioni per l’uso o la produzione sono elencate nell’allegato e si applicano solo alle parti nelle quali sono registrate.

Allegato B = Restrizione

Le parti devono considerare le misure per restringere la produzione l’uso delle sostanze chimiche elencate nell’allegato in linea con le finalità applicabili accettabili e /o deroghe specifiche elencate nell’allegato.

Allegato C = Produzione involontaria

Le parti devono prendere le misure per ridurre il rilascio non intenzionale delle sostanze chimiche elencate sotto l’Allegato C con l’obiettivo di continuare la riduzione al minimo e, ove possibile, l’eliminazione definitiva.

Nel frattempo, sono state aggiunte molte altre sostanze inquinanti e ogni anno aumentano quelle che ricadono sotto la Convenzione di Stoccolma.

Su https://chm.pops.int/TheConvention/ThePOPs/ListingofPOPs è possibile trovare una panoramica delle sostanze indicate.

Implementazione nell’UE

La convenzione di Stoccolma è stata implementata con il Regolamento (CE) N. 850/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 relativo agli inquinanti organici persistenti e che modifica la direttiva 79/117/CEE. L’obiettivo a lungo termine è la protezione ambientale e la protezione della salute umana. Il regolamento UE è in qualche anche oltre la Convenzione di Stoccolma.Pertanto, l’uso e la commercializzazione degli SCCP in UE è già stata proibita.

In che modo l’industria automobilistica è colpita?

Per il settore automobilistico, il regolamento per quelli definiti POPs è rilevante al più tardi dal 2014. Da allora, il ritardante di fiamma denominato hexabromocyclododecane (HBCD) è sulla lista della Convenzione di Stoccolma. Per il 2017 è pianificato il divieto del ritardante di fiamma decabromodiphenyl ether (decaBDE) e dell’SCCP (sono usati cime plastificanti e ritardanti di fiamma).

Address

Waschweg 3, 61276 Weilrod, Germany 
E-Mail: info@imds-professional.com  
Tel: +49 60 83.91 30-30
Fax: +49 60 83.91 30 930

 

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok